Recovery Toolbox for Outlook Express - Guida in linea

Per ottenere un buon risultato nel ripristino file dbx Outlook Express, si consiglia di rispettare scrupolosamente la sequenza delle operazioni e seguire con precisione le istruzioni di Recovery Toolbox for Outlook Express ( Scarica).

Recupero dbx Outlook Express con l'aiuto di Recovery Toolbox for Outlook Express

Per recuperare file dbx Outlook Express con l'aiuto di Recovery Toolbox for Outlook Express bisogna fare quanto segue:

Passaggio 1. Specificare il percorso al file .dbx danneggiato.

Nel campo Source Folder Path (Percorso alla cartella di origine) bisogna specificare la cartella in cui si trova il file *.dbx da recuperare. Ci sono tre modi per specificare la cartella necessaria in Recovery Toolbox for Outlook Express (utility di recupero file Outlook Express):

  • Digitare manualmente il percorso al file .dbx nel campo Source Folder Path (Percorso alla cartella di origine);
  • Selezionare il percorso nell'elenco a discesa;
  • Usare il pulsante Choose Source Folder (Seleziona cartella di origine) nella barra degli strumenti del programma oppure l'opzione Choose Source Folder (Seleziona cartella di origine) nel sottomenu Actions (Azioni) di Recovery Toolbox for Outlook Express.

Il percorso che si visualizza automaticamente nel campo Source Folder Path (Percorso alla cartella di origine) è il percorso al file *.dbx nel quale Outlook Express archivia la posta dell'utente corrente. Questo percorso sarà il primo nell'elenco a discesa dei percorsi ai file .dbx. Gli altri percorsi sono i percorsi alle locazioni dove il programma ha rilevato file *.dbx in precedenza. Se per qualche motivo non siete sicuri della locazione del file *.dbx da recuperare, potete usare la funzione di ricerca integrata di Recovery Toolbox for Outlook Express. Per abilitarla, bisogna premere il pulsante Search .dbx file (Cerca file .dbx) .

Se si usa la funzione di ricerca integrata della nostra utility di recupero file Outlook Express - Recovery Toolbox for Outlook Express, il percorso trovato sarà visualizzato automaticamente nel campo Source Folder Path (Percorso alla cartella di origine).

Anche quando si seleziona il percorso al file *.dbx nell'elenco a discesa, esso si visualizza automaticamente nel campo Source Folder Path (Percorso alla cartella di origine).

Se si digita il percorso manualmente, per visualizzare l'elenco dei file contenuti nella cartella specificata, bisogna premere il pulsante Go (Vai) a destra del campo Source Folder Path (Percorso alla cartella di origine) oppure premere Enter (INVIO) dopo aver immesso il percorso nell'apposito campo.

Passaggio 2. Selezionare il file dbx.

Dopo che si specifica la cartella desiderata nel campo Source Folder Path (Percorso alla cartella di origine), nella parte sinistra della finestra di Recovery Toolbox for Outlook Express si visualizzerà l'elenco dei file .dbx contenuti nella cartella specificata. Inoltre, il programma visualizzerà i file con estensione dbt (file temporanei di Outlook Express che possono contenere messaggi). Qualora l'elenco fosse vuoto, vuol dire che non ci sono file dbx nella cartella specificata. In questo caso bisogna specificare un'altra cartella nel campo Source Folder Path (Percorso alla cartella di origine).

Ci sono alcuni modi per iniziare il ripristino del file dbx di Outlook Express con l'aiuto di Recovery Toolbox for Outlook Express. È possibile avviare la lettura dei file selezionato nei seguenti modi:

  • premere il tasto Enter (INVIO) sulla tastiera (il cursore deve essere sopra al file selezionato);
  • fare doppio clic sul file selezionato;
  • premere il pulsante Read Source File (Leggi file di origine) nella barra degli strumenti del programma.
  • selezionare l'opzione Read Source File (Leggi file di origine) nel sottomenu Actions (Azioni) del menu principale.
Attenzione: acertarsi che nessun programma tranne Recovery Toolbox for Outlook Express (compreso Outlook Express) usi il file dbx selezionato durante l'estrazione dei dati. Accertarsi che tutti i programmi che possono usare file dbx siano chiusi mentre è in esecuzione l'estrazione. Durante il recupero dei dati dal file dbx danneggiato, Recovery Toolbox for Outlook Express esegue solo la lettura dei file senza apportarvi alcuna modifica.
Passaggio 3. Estrarre i messaggi dal file dbx

Avviare il processo di lettura del file .dbx con uno dei modi indicati sopra. Il programma per recupero posta Outlook Express provvederà a scansionare, analizzare e verificare l'integrità dei messaggi contenuti nel file .dbx corrotto. Il tempo necessario per il recupero di Outlook Express danneggiato dipende dalla performance del computer e dalla dimensione e numero dei file da leggere. Più è bassa la performance e più sono grandi i file, più tempo ci vorrà per processare di dati. Se è abilitata l'opzione di ripristino (undelete) dei messaggi cancellati, il tempo di scansione aumenta notevolmente.

Tutti i messaggi estratti saranno visualizzati nell'elenco Recovered e-mail list (Elenco e-mail recuperate). L'utente potrà vedere i seguenti campi: Sender (Mittente), Recipient (Destinatario), Received date (Data di ricezione), Subject (Oggetto), la presenza di file allegati. La versione registrata del programma permette inoltre i vedere il testo dei messaggi.

L'icona nell'elenco Recovered e-mail list (Elenco e-mail recuperate) indica i messaggi eliminati. Recovery Toolbox for Outlook Express (tool per estrarre e riparare dbx danneggiati) permette di ripristinare (undelete) tali messaggi. Siccome durante l'eliminazione dei messaggi, una parte dei dati viene cancellata in modo permanente, non sempre tali messaggi possono essere recuperati correttamente. Per recuperare i messaggi eliminati, spuntare la casella Recovery Deleted E-mails (Recupera e-mail eliminate) nel sottomenu Options (Opzioni) del menu Tools (Strumenti) di Recovery Toolbox for Outlook Express (per impostazione predefinita non vengono recuperati).

Nota: Outlook Express - recupero messaggi eliminati: il recupero dei messaggi eliminati è una funzione aggiuntiva di Recovery Toolbox for Outlook Express. Gli autori non garantiscono il recupero completo dei dati eliminati. Ciò si applica soprattutto agli eventuali file allegati ai messaggi eliminati di Outlook Express.

Recovery Toolbox for Outlook Express utilizza una tecnica unica per estrarre e riparare .dbx danneggiati. A seconda del grado e del tipo di danno al file dbx, può variare il grado di probabilità di recupero. Non sempre il programma sarà in grado di ripristinare tutti i messaggi contenuti nei file *.dbx danneggiati.

Passaggio 4. Salvare la posta estratta dal file .dbx danneggiato come file .eml separati.

La cartella per il salvataggio dei messaggi recuperati tramite l'utility di recupero file Outlook Express è specificabile nel campo E-mail(s) Save Folder (Cartella di salvataggio e-mail) . Ci sono tre modi per salvare i dati recuperati:

  • Digitare manualmente il percorso nel campo E-mail(s) Save Folder (Cartella di salvataggio e-mail);
  • Selezionare il percorso nell'elenco a discesa;
  • Usare il pulsante Choose Save Folder (Seleziona cartella di salvataggio) nella barra degli strumenti del programma oppure l'opzione Choose Save Folder (Seleziona cartella di salvataggio) nel sottomenu Actions (Azioni) di Recovery Toolbox for Outlook Express.

Si visualizzerà il percorso più recentemente usato per salvare i messaggi. Lo stesso percorso sarà il primo nell'elenco a discesa del campo E-mail(s) Save Folder (Cartella di salvataggio e-mail).

Se necessario, nella colonna a sinistra dell'elenco Recovered e-mail list (Elenco e-mail recuperate), è possibile spuntare le caselle di controllo accanto ai nomi dei messaggi che si desidera salvare.

Fatto questo, premere il pulsante Save e-mail(s) (Salva e-mail) Il menu popup suggerirà tre metodi di salvataggio dei dati :

  • Save checked e-mails (Salva e-mail selezionate): per salvare solo i messaggi selezionati;
  • Save current e-mail (Salva e-mail corrente): per salvare solo il messaggio corrente;
  • Save all e-mails (Save tutte le e-mail): per salvare tutti i messaggi.

Scegliere l'opzione desiderata. Tutti i messaggi saranno salvati come file *.eml separati (standard RFC822) che successivamente potranno essere aperti e letti oppure copiati in Outlook Express.

I messaggi saranno salvati con nomi generati in base all'oggetto del messaggio senza caratteri speciali. Per i messaggi con lo stesso oggetto, al nome sarà aggiunto un numero tra le parentesi quadre []. Per esempio, sample[1].eml il primo file con nome duplicato, sample [2].eml è il secondo file, e così via.

Nota: solo la versione registrata di Recovery Toolbox for Outlook Express permette di salvare messaggi. Per comprare il programma, andare alla Pagina d'ordine.
Passaggio 5. Copiare i messaggi recuperati in un nuovo file .dbx.

In questa fase di ripristino di file dbx di Outlook Express, tutti i messaggi salvati in file *.eml separati possono essere copiati o spostati in Outlook Express. È possibile copiare ogni file separatamente o tutti i file contemporaneamente.

Per copiare o spostare un file con estensione *.eml in Outlook Express, bisogna aprirlo con un doppio clic. Si aprirà una finestra nella quale selezionare l'opzione Copy to Folder (Copia nella cartella) o Move to Folder (Sposta nella cartella) e selezionare nell'elenco la cartella desiderata. Premere su OK.

Per copiare un gruppo di file *.eml in Outlook Express, bisogna fare quanto segue:

  1. avviare simultaneamente Outlook Express e Windows Explorer. Per una maggiore comodità, si consiglia di mettere Outlook Express nella parte sinistra dello schermo e Windows Explorer nella parte destra;
  2. in Windows Explorer selezionare tutti i file con messaggi che si desidera copiare: tenere premuto il tasto Ctrl e cliccare sui file desiderati oppure tenere premuto il tasto Shift e usare le frecce;
  3. premere il tasto sinistro del mouse sopra a uno dei file selezionati;
  4. trascinare i file selezionati nella cartella di Outlook Express.
Attenzione: la cartella di Outlook Express nella quale si intende copiare i file deve essere correttamente funzionante e senza difetti. Se si ha anche un minimo sospetto che la cartella possa non funzionare correttamente, bisogna ripararla facendo quanto segue:
  1. Usare Recovery Toolbox for Outlook Express per estrarre tutti i messaggi dalla cartella corrotta;
  2. Salvare su disco i messaggi estratti;
  3. Copiare il file .dbx o l'intera cartella in una locazione sicura a scopo di backup;
  4. Eliminare il file .dbx corrotto dalla cartella nella quale si archiviano i messaggi Outlook Express;
  5. Avviare Outlook Express e cliccare sull'icona della cartella che stiamo riparando. Il client creerà automaticamente una nuova cartella.
Passaggio 6. Ricerca di file *.dbx con Recovery Toolbox for Outlook Express.

Recovery Toolbox for Outlook Express permette di cercare file *.dbx su disco. Nel caso il programma non riesca per qualche motivo a determinare la locazione del file *.dbx o il cliente desideri di trovare un file *.dbx aggiuntivo, è possibile usare la funzione di ricerca dei file *.dbx. Per farlo, cliccare il pulsante Search .dbx files (Cerca file .dbx) che si trova in alto a destra della finestra del programma. È inoltre possibile avviare la ricerca dei file *.dbx tramite l'opzione Search .dbx files (Cerca file .dbx) del sottomenu Tools (Sturmenti) del menu principale. Dopo aver abilitato la funzione di ricerca, bisogna specificare l'estensione dei file da cercare e l'area per la ricerca. Per impostazione predefinita, il programma è configurato per cercare file con estensione *.dbx. Dopo aver specificato entrambe le opzioni, premere su Search Now (Cerca adesso). Il programma cercherà i file con estensione *.dbx nella locazione specificata e una volta completata la ricerca visualizzerà nella parte destra della finestra l'elenco dei file trovati. Per inviare l'elenco dei file trovati dalla finestra di ricerca nella finestra principale di Recovery Toolbox for Outlook Express, fare doppio clic su qualsiasi file nell'elenco dei file trovati oppure premere su OK.

Passaggio 7. Recupero dbx Outlook Express in modalità batch.

Le funzioni di Recovery Toolbox for Outlook Express (programma per recupero posta Outlook Express) non si limitano a quanto fin qui descritto: è possibile anche recuperare i messaggi da file *.dbx corrotti in modalità batch. La modalità batch è utile per recuperare i dati da un grande numero di file *.dbx danneggiati. Per saperne di più, vedere la pagina Riparare Outlook Express in modalità batch.

Passaggio 8. Uso della Procedura guidata per il recupero Outlook Express danneggiato.

Per fare i primi passi nell'utilizzo di Recovery Toolbox for Outlook Express, potete usare la procedura guidata per recuperare file .dbx di Outlook Express. La Procedura guidata è utile per i principianti perché aiuta a imparare i passaggi principali del processo di recupero dei file dbx. Per saperne di più, vedere la pagina Riparare Outlook Express con l'auto della Procedura guidata.